Bollo auto non pagato: arriva la radiazione d’ufficio

Se non paghi il bollo auto per tre anni consecutivi e ignori gli avvisi della Regione, scatta la radiazione d’ufficio e puoi dire addio al tuo veicolo. Le maxi multe sono già state spedite in Puglia e potrebbero allargarsi in tutta Italia.

Radiazione d’ufficio e bollo auto: il caso pugliese

Non paghi il bollo auto? Puoi dire addio alla tua macchina! È questa la sanzione che la regione Puglia ha deciso di mettere in atto per combattere gli evasori della famigerata tassa automobilistica. Una privazione che sta interessando moltissimi imprenditori e non, colpevoli di non aver pagato il bollo auto per tre anni.

Dai piani alti della Regione non hanno voluto sentire scuse: se non paghi ti arriva l’avviso e, se lo ignori, dopo 30 giorni arrivano i Carabinieri. Ritiro della carta di circolazione, della targa e cancellazione dal PRA. Addio veicolo insomma. Stiamo parlando di un provvedimento che a molti può sembrare eccessivo, ma che riconduce all’articolo 96 del Codice della Strada… applicabile in tutta Italia!

Bollo auto non pagato: attenzione all’articolo 96

L’articolo è molto chiaro in merito e recita:

“1. Ferme restando le procedure di recupero degli importi dovuti per le tasse automobilistiche, l’A.C.I., qualora accerti il mancato pagamento di detti tributi per almeno tre anni consecutivi, notifica al proprietario del veicolo la richiesta dei motivi dell’inadempimento e, ove non sia dimostrato l’effettuato pagamento entro trenta giorni dalla data di tale notifica, chiede la cancellazione d’ufficio del veicolo dagli archivi del P.R.A., che ne dà comunicazione al competente ufficio della Direzione generale della M.C.T.C. per il ritiro d’ufficio delle targhe e della carta di circolazione tramite gli organi di polizia, con le modalità stabilite con decreto del Ministro delle finanze, sentito il Ministro dei trasporti e della navigazione.”

Ricordiamo che le sanzioni per il bollo auto non pagato variano in base ai giorni di ritardo e, come riportato nell’articolo Che accade se non pago il bollo auto? si aggiornano in base ai giorni:

– Entro 14 giorni sanzione pari allo 0,1% per ogni giorno di ritardo
– Dal 15° al 30° giorno sanzione pari all’1,5% dell’importo originario della tassa automobilistica
– Dal 31° al 90° giorno sanzione pari all’1,67%  dell’importo originario della tassa automobilistica
– Dal 91° giorno a 1 anno sanzione pari al 3,75% dell’importo originario della tassa automobilistica
– Oltre 1 anno  sanzione pari al 30% della tassa dovuta oltre gli interessi moratori da calcolare per ogni semestre di ritardo (fino al 30/06/2003 2,5%, dal 01/07/2003 al 31/12/2009 1,375% e dal 01/01/2010 1%)

La situazione è chiara: se non paghi il bollo auto e ignori gli avvisi, perdi il tuo veicolo. Questo vale in Puglia come in tutte le altre regioni d’Italia.

Radiazione d’ufficio: una sanzione eccessiva?

A denunciare questa presa di posizione da parte della Regione è il gruppo dei Conservatori e Riformisti che, tramite Ignazio Zullo, Erio Congedo, Luigi Manca, Renato Perrini e Francesco Ventola dichiarino:

“Ora, fermo restando che le tasse non solo vanno pagate, ma vanno pagate da tutti per avere migliori servizi, il comportamento della Regione Puglia appare decisamente aggressivo se non vi è a monte una valutazione delle ragioni per le quali vi è il mancato pagamento”

Il gruppo accusa di non tenere conto del periodo economico che stanno vivendo i cittadini pugliesi e chiedono di considerare il Codice della Strada in maniera meno rigida.

 

Bollo auto non pagato: che succede?

Questo è quanto sta accadendo in Puglia, ma cosa succede nel resto delle regioni italiane? Come recita l’articolo 96, il procedimento di radiazione d’ufficio può essere applicato da tutte le realtà territoriali. Dopo tre anni senza pagamento accertato del bollo auto e una volta notificato l’atto, l’automobilista ha trenta giorni di tempo per mettersi in regola. In caso contrario scatta appunto la legge e addio auto. Il funzionamento è in vigore da sempre, ma spesso e volentieri sono casi estremi che non saltano alla cronaca. Oggi la Puglia ha però deciso di operare una scelta normativa ferrea e i controlli si sono intensificati.

Ho ricevuto una raccomandata: che fare?

Non hai pagato il bollo per tre anni consecutivi ed è arrivata la raccomandata che ti avverte che il tuo veicolo sarà radiato. Come puoi evitare la messa in atto del provvedimento? Nella comunicazione che ti invia la Regione troverai le seguenti procedure:

  • dimostrare il pagamento di almeno un bollo precedente alla data di notifica;
  • dimostrare di essere esente dal pagamento del bollo auto;
  • dimostrare di aver venduto l’auto o averne perso il possesso.

Non sei in possesso di nessuno di questi requisti o non puoi regolarizzare i pagamenti omessi? Puoi dire addio al tuo veicolo.

Bollo auto: che fine farà nel 2017?

Sappiamo che questa tassa automobilistica è una delle più odiate dagli italiani insieme al Canone Rai e lo confermano i valori di evasione che si registrano ogni anno.

Sembra però che dal 2017 il bollo auto potrebbe essere abolito anche se i dubbi restano: come potranno le regioni recuperare quella cifra? Verranno aggiunte delle tasse? Tutte domande che restano in bilico e che otterranno una risposta soltanto dal prossimo anno.